Tante parole, infiniti soprusi, e ora sono stanco.

Le riflessioni di un padre in lotta da anni contro un sistema incapace di riconoscere la realtà dei fatti e di tutelare i diritti dei minori.