Tag: oppresse

Femminismo buono, femminismo cattivo (4)

Femminismo buono, femminismo cattivo (4)

«La condizione del carcerato storicamente si ricollega alla schiavitù del periodo classico», scrive Antonio Gramsci nella lettera datata 14 dicembre 1931 (Lettere dal carcere, 1926/37). Secondo questa riflessione di Gramsci la condizione del carcerato e

Femminismo buono, femminismo cattivo (3)

Femminismo buono, femminismo cattivo (3)

L'idea che le donne (tutte) siano oppresse per mano degli uomini (tutti), concepite le donne quindi come un unico gruppo omogeneo di vittime (come gli “schiavi”) che deve ribellarsi contro l'ingiustizia e, per converso, gli

Femminismo buono, femminismo cattivo (2)

Femminismo buono, femminismo cattivo (2)

«La donna è la superschiava, anzi la schiava per eccellenza» ha denunciato Angela Bianchini nel libro Voce Donna (1979), sulla falsariga di Yoko Ono, che dichiarava nel 1969 «le donne sono i negri del mondo»,

Le rivoluzionarie “sugar baby” e i loro 6.000 euro al mese

Le rivoluzionarie “sugar baby” e i loro 6.000 euro al mese

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] di Roberta G. Eccoci qui, signori: nell'epoca del femminismo più spietato, quella in cui si tenta in tutti i modi di affermare l'assoluta interscambiabilità tra l'uomo e la donna, quella

Beatriz Gimeno: il femminismo “queer”

Beatriz Gimeno: il femminismo “queer”

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Beatriz Gimeno (1962) è un'attivista del femminismo spagnolo, attivista per i diritti delle persone LGBT, direttrice generale dell'Instituto de la Mujer (Istituto della donna), ente spagnolo dipendente dal Ministero delle

L’insostenibile pensiero femminista di Betty Friedan (1)

L’insostenibile pensiero femminista di Betty Friedan (1)

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] di Santiago Gascó Altaba. Se dovessi stabilire un podio delle figure illustri del movimento ideologico femminista, sul primo gradino siederei Simone de Beauvoir, da molte definita madre del femminismo, autrice