Tag: parole

“Prospettiva di genere”: il cavallo di Troia del femminismo

“Prospettiva di genere”: il cavallo di Troia del femminismo

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Durante una conferenza la femminista Alicia Miyares ha spiegato lo stretto rapporto tra femminismo e l'ideologia di genere: «ad un certo punto abbiamo accettato che genere si adoperasse come sinonimo

La riforma del processo civile e il cavallo di Troia

La riforma del processo civile e il cavallo di Troia

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] di Marcello Adriano Mazzola, Avvocato. Timeo danaos et dona ferentes. Parole che Virgilio (Eneide II, 49) fa pronunciare a Laocoonte, quando vuol dissuadere i Troiani dall’accogliere nella città il cavallo di legno

Ha senso, oggi, parlare di virtù?

Ha senso, oggi, parlare di virtù?

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] È certo che i comportamenti virtuosi siano necessari per salvare il pianeta e i budget di enti e aziende, ma risultano inaccettabili se utilizzati come metro di valutazione della persona.

Elena Bonetti e la cruciale battaglia delle vocali

Elena Bonetti e la cruciale battaglia delle vocali

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] «Siamo tornate», sembra dire Elena Bonetti, renziana e Ministro per le Pari opportunità e la Famiglia dell’attuale Esecutivo. Non sono poi così lontani i tempi in cui Laura Boldrini pretendeva

Femminismo tossico: se l’Italia piange, la Germania non ride

Femminismo tossico: se l’Italia piange, la Germania non ride

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] di Alessio Deluca. Butti un occhio sulla Germania e capisci che tutto il mondo è paese e che mal comune mezzo gaudio. I proverbi adatti alla situazione si sprecano, dopo

Menzogne mediatiche e dissimulazioni linguistiche. Come e perché?

Menzogne mediatiche e dissimulazioni linguistiche. Come e perché?

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] di Armando Ermini. La tecnica è collaudata. In una prima fase, col fattivo contributo di tutti o quasi i media, si gonfiano i dati fino all’inverosimile o si enfatizzano i