Categoria: Separazioni e affidi

Violenze e affidi: anche il ministro Roccella è affetta da strabismo?

Violenze e affidi: anche il ministro Roccella è affetta da strabismo?

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Su Facebook il neoministro per la Famiglia, Onorevole Eugenia Roccella, riporta un suo intervento su "Avvenire" relativo a una sentenza della CEDU su violenza e tutela di minori: Una presa

Giulia e la malafede tossica dei tribunali “social”

Giulia e la malafede tossica dei tribunali “social”

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Coppia di genitori separati, la figlia vive col padre. Decisione atipica del tribunale, nel 99% dei casi il genitore affidatario è la madre o, in regime di affido condiviso, è

Ricordando Bibbiano: un’infezione di sistema a cui non si vuole porre rimedio

Ricordando Bibbiano: un’infezione di sistema a cui non si vuole porre rimedio

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] «Come spesso accade mi trovo in controtendenza rispetto alla maggioranza dei pareri più autorevoli». Questo scrivevo nel 2019, quando è esploso lo scandalo dell’inchiesta Angeli & Demoni. L’argomento torna di attualità

La Boldrini a caccia di consensi con le solite mistificazioni

La Boldrini a caccia di consensi con le solite mistificazioni

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Non se ne può più. Una certa politica (scritto in minuscolo perché la vera Politica è un’altra cosa, sicuramente più nobile) ha fatto della mistificazione e del meschino gioco sugli equivoci

Ho avuto un incubo: l’inverosimile storia di Linda

Ho avuto un incubo: l’inverosimile storia di Linda

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Ho avuto un incubo. Ho sognato una situazione di fantagiustizia tanto angosciante e assurda da essere oggettivamente impossibile ma i sogni, si sa, non hanno alcuna base razionale e a volte

Va bene, siamo brutti e cattivi, Sen. Valente. Ora però risponda nel merito.

Va bene, siamo brutti e cattivi, Sen. Valente. Ora però risponda nel merito.

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Ieri sera la Senatrice Valeria Valente (PD) in un suo post su Facebook mette me e Fabio Nestola al centro delle sue attenzioni con un post di protesta per essere

Suicidi maschili: l’istigatrice non c’è mai

Suicidi maschili: l’istigatrice non c’è mai

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] L’induzione al suicidio (istigazione o aiuto) è un reato regolato da sempre dal codice penale. Ciò indica che si è sempre pensato che ci siano anche dei suicidi indotti, che

La 27esima Ora: quante bugie sull’affido condiviso

La 27esima Ora: quante bugie sull’affido condiviso

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Luisa Betti Dakli dice la sua sull'affido condiviso e dintorni, con il megafono de "La 27esima Ora" del Corriere della Sera. Ovvero: quando hai la pretesa di fare l’esperta, ma

Vicenda Massaro-Apadula: un terzo grado improntato al “tutto-e-forse-oltre”

Vicenda Massaro-Apadula: un terzo grado improntato al “tutto-e-forse-oltre”

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Il terzo grado di giudizio dovrebbe, almeno in teoria, essere competenza della Cassazione in quanto Corte di Legittimità. La recente ordinanza  relativa alla vicenda Massaro-Apadula, la n.9691/2022, tralascia la pura

Uscite le motivazioni della condanna a Foti: il verificazionismo crolla in pezzi

Uscite le motivazioni della condanna a Foti: il verificazionismo crolla in pezzi

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Il dato di fatto è uno soltanto: non c'è volta che l'approccio "verificazionista" all'abuso sui minori non venga condannato, quando viene sottoposto a un giudizio formale, equo e ponderato. Che