Tag: sentenza

Tentato omicidio o lesioni? Dipende dal sesso dell’autore

Tentato omicidio o lesioni? Dipende dal sesso dell’autore

Come capita spesso, troppo spesso, ci troviamo a riflettere sulla effettiva imparzialità dei nostri organi giudicanti, siano essi di prime cure, di Corte d’Appello o di Cassazione. Partiamo da questo articolo, che racconta di un

Violenze e affidi: anche il ministro Roccella è affetta da strabismo?

Violenze e affidi: anche il ministro Roccella è affetta da strabismo?

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Su Facebook il neoministro per la Famiglia, Onorevole Eugenia Roccella, riporta un suo intervento su "Avvenire" relativo a una sentenza della CEDU su violenza e tutela di minori: Una presa

Suicidi maschili: l’istigatrice non c’è mai

Suicidi maschili: l’istigatrice non c’è mai

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] L’induzione al suicidio (istigazione o aiuto) è un reato regolato da sempre dal codice penale. Ciò indica che si è sempre pensato che ci siano anche dei suicidi indotti, che

Vicenda Massaro-Apadula: un terzo grado improntato al “tutto-e-forse-oltre”

Vicenda Massaro-Apadula: un terzo grado improntato al “tutto-e-forse-oltre”

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Il terzo grado di giudizio dovrebbe, almeno in teoria, essere competenza della Cassazione in quanto Corte di Legittimità. La recente ordinanza  relativa alla vicenda Massaro-Apadula, la n.9691/2022, tralascia la pura

L’insipienza dei giudici italiani nelle sottrazioni internazionali: un nuovo caso

L’insipienza dei giudici italiani nelle sottrazioni internazionali: un nuovo caso

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Un plauso all’efficienza, all’imparzialità, alla fulminea rapidità e alla lungimiranza del Tribunale di Termini Imerese. Riportiamo per sommi capi i passaggi di una vicenda surreale, dal finale già scritto nonostante

La grazia a Juana Rivas e la meta del femminismo italiano

La grazia a Juana Rivas e la meta del femminismo italiano

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] In passato, sulla piattaforma che ha preceduto questo sito, ci siamo occupati più volte della vicenda che ha coinvolto Juana Rivas e Francesco Arcuri. Chi volesse approfondire la vicenda può

“Sindrome della donna percossa”: il doppio standard è garantito

“Sindrome della donna percossa”: il doppio standard è garantito

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Titolo: «Ha ucciso il marito, sei anni di carcere. La Cassazione: troppo, fu provocata». Sottotitolo: «Colpevole di omicidio preterintenzionale motivando la pena ridotta con la “sindrome della donna percossa”» (da

La mala informazione: ancora sul non-stupro della Fortezza

La mala informazione: ancora sul non-stupro della Fortezza

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Dal "Fatto Quotidiano" del 27 ottobre scorso: «Violentata due volte: l'Italia condannata dalla Corte europea per aver assolto gli stupratori. Il caso è quello di una sentenza per un reato

Sottrazioni: la Cassazione legalizza la prepotenza

Sottrazioni: la Cassazione legalizza la prepotenza

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] L’importante è decidere di assolvere qualcuno, poi il motivo si trova. Analisi critica di una sentenza di Cassazione che annulla la condanna ad una donna per il reato di sottrazione di

La deriva incontrollata: ancora sulla transizione dei minori

La deriva incontrollata: ancora sulla transizione dei minori

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Lo scorso 17 settembre la Corte d’Appello britannica ha reso pubblica la sentenza del ricorso della clinica Tavistock & Portman contro la decisione dell’Alta Corte di vietare il trattamento con