Tag: debunking

“Femminicidi”: il debunking dei casi del 2023

“Femminicidi”: il debunking dei casi del 2023

"Femminicidi": il debuking dei casi del 2023 FABIO NESTOLA E DAVIDE STASI - 8 gennaio 2024Come d'abitudine a inizio dell'anno, approfittiamo del fatto che alcune testate, in particolare le più attive nel gridare all'allarme "femminicidi"

L’osservatorio statistico de “La Fionda”: un arsenale contro la falsificazione

L’osservatorio statistico de “La Fionda”: un arsenale contro la falsificazione

Qualcuno lo avrà già notato: abbiamo colto l'occasione delle vacanze natalizie per fare un po' di restyling al sito. Nuovi colori, diversa organizzazione delle pagine, recupero di alcune sezioni che erano state rimosse, più altre attività

Femminicidi nel 2021: soltanto 29 (ma comunque troppi)

Femminicidi nel 2021: soltanto 29 (ma comunque troppi)

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Perché sentiamo la necessità di verificare periodicamente il numero dei "femminicidi"? Per due motivi essenzialmente. Il primo lo potete comprendere da soli andando a vedere i diversi conteggi tenuti da

«Chi uccide chi?»: la formula vincente delle manipolazioni statistiche

«Chi uccide chi?»: la formula vincente delle manipolazioni statistiche

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Ci è capitato di recente di discutere su alcune piattaforme social (Facebook e Twitter) con alcune donne che contestavano, piene di indignazione, i nostri contenuti. Raramente accettiamo il confronto sui

Agli youtuber “The Show” va di traverso la critica

Agli youtuber “The Show” va di traverso la critica

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Un paio di settimane fa ancora infuriava la discussione pubblica su quel tema... cruciale per la vita e il benessere di tutta la società occidentale chiamato catcalling. Pur essendoci in

La “Commissione femminicidio” risponde a una semplice domanda con boati di silenzio

La “Commissione femminicidio” risponde a una semplice domanda con boati di silenzio

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Uno dei temi più trattati su queste pagine, è noto, è il "femminicidio". Fabio Nestola soprattutto si è preso l'ingrato incarico di verificare la sussistenza di un qualche requisito di

Il delirio sul “catcalling”: mettiamoci sopra una pietra tombale

Il delirio sul “catcalling”: mettiamoci sopra una pietra tombale

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Sul fenomeno del "catcalling" ci eravamo espressi già in passato. Speravamo che una sciocchezza del genere non sarebbe più venuta a galla, invece il grande circo mediatico della distrazione di

L’osservatorio di Repubblica sui “femminicidi”: un deposito di falsità (supplemento)

L’osservatorio di Repubblica sui “femminicidi”: un deposito di falsità (supplemento)

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Il 25 gennaio 2021, presentando il neonato Osservatorio sul Femminicidio di Repubblica, Michela Murgia elenca diverse caratteristiche per definire un femminicidio: “donne uccise dentro a dinamiche tossiche di relazione (…)

L’osservatorio di Repubblica sui “femminicidi”: un deposito di falsità (1)

L’osservatorio di Repubblica sui “femminicidi”: un deposito di falsità (1)

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Puntata 1 Puntata 2 Puntata 3 Puntata 4 A gennaio è stata annunciata la nascita dell’Osservatorio sul Femminicidio targato Repubblica, che esordisce annunciando la catalogazione di 112 femminicidi nel 2020. Noi

Io non sono un maschio tossico! (Il video flash mob de “La Fionda”)

Io non sono un maschio tossico! (Il video flash mob de “La Fionda”)

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Si sa che mafia, camorra e 'ndrangheta hanno le loro origini nelle aree del sud d'Italia. Questo però non autorizza a dire che tutti i meridionali sono mafiosi, camorristi o 'ndranghetisti.