Tag: contraddizioni

L’Effetto Matilda: come gli uomini hanno defraudato le donne (1)

L’Effetto Matilda: come gli uomini hanno defraudato le donne (1)

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] «Shakespeare ebbe una sorella, chiamata Judith, meravigliosamente dotata. Judith, di nascosto, imparò la grammatica e la logica, lesse Orazio e Virgilio. Avventurosa e creativa, da giovane scrisse molte opere, che

Simboli anziché persone: l’attuale realtà del movimento LGBT

Simboli anziché persone: l’attuale realtà del movimento LGBT

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Lo scorso mese, quando in molti hanno definito le ultime elezioni amministrative “la vittoria dei maschi bianchi etero cis”, ho fatto notare che avrebbero sempre potuto dare il proprio sostegno

Concepción Arenal, pioniera del femminismo spagnolo

Concepción Arenal, pioniera del femminismo spagnolo

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Concepción Arenal (1820-1893) è una scrittrice e pioniera del femminismo spagnolo, contemporanea delle prime suffragiste americane. Sconosciuta in Italia, si tratta di una figura fondamentale della storiografia femminista ispanica. Difese

Quella degli Incel è una denuncia che vede lontano

Quella degli Incel è una denuncia che vede lontano

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] di Federico Russo. Come tutti ormai sappiamo, la maggior parte delle femministe al momento ci tiene ad assicurare costantemente di ambire a una presunta “parità” tra i generi, accusando chi

“The Vision” e le contraddizioni del progressismo femminista

“The Vision” e le contraddizioni del progressismo femminista

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Se non fosse che la pagina "The Vision" fa parte di quella congerie di soggetti che hanno come intendimento quello di tagliare la testa a chi la pensa diversamente da

Il “giusfemminismo”: un’altisonante fiera della contraddizione

Il “giusfemminismo”: un’altisonante fiera della contraddizione

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] [Questo articolo è apparso, in una versione più ampia, anche sul sito "Uomini Beta"]. In uno studio del 2019, Giulia Giannotti (Università di Firenze), dopo una sintetica panoramica del rapporto

Il “Revenge porn” e il femminismo schizofrenico (ignorato da tutte)

Il “Revenge porn” e il femminismo schizofrenico (ignorato da tutte)

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Si dice "revenge porn" e subito viene in mente l'uomo che, per vendicarsi di essere stato lasciato, sparge le foto e i video sexy della ex per tutto il web.

Angela Davis, il femminismo intersezionale (1)

Angela Davis, il femminismo intersezionale (1)

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Cronologicamente, Angela Davis appartiene al femminismo della seconda ondata. Assieme alla femminista Bell Hooks, è stata precorritrice di un'anima del femminismo che ha conquistato molta notorietà negli ultimi anni: il

“Ore 14” su RAI 2: va in scena il circo della bugia (in preparazione del 25/11)

“Ore 14” su RAI 2: va in scena il circo della bugia (in preparazione del 25/11)

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Che si sia prossimi alla giornata della Grande Bugia, alle ventiquattr'ore d'odio antimaschile, ossia al 25 novembre, "giornata nazionale contro la violenza verso le donne", ce ne siamo accorti tutti.

Kate Millett, il femminismo radicale (1)

Kate Millett, il femminismo radicale (1)

[su_table][responsivevoice_button voice="Italian Female" buttontext="Ascolta l'articolo"][/su_table] Dire femminismo della seconda ondata1 è dire femminismo radicale. Dopo la prima ondata e, in ordine cronologico, le successive figure di Virginia Woolf, Simone de Beauvoir e Betty Friedan, arrivò